Scopriamo le regole principali del Codice della Strada (Shutterstock.com)

Cerchiamo di capire cosa non è possibile fare e dove invece è possibile circolare con il monopattino elettrico.

La diffusione capillare del monopattino elettrico in tutte le nostre città e anche in periferia ci impone però l’applicazione del codice della strada e delle sue norme.

Guidare un monopattino elettrico non vuol dire ignorare il codice della strada ma anzi vuol dire abbracciarlo ancora di più e rispettare il prossimo secondo alcuni ordinamenti giuridici e secondo anche buon senso.

Il monopattino elettrico può circolare nelle aree pedonali e anche sui percorsi pedonali e ciclabili a meno di divieti locali.

Può inoltre percorrere tutte le corsie e le piste ciclabili dove vi è il consenso della circolazione delle biciclette.

Anche all’interno delle strade urbane, ma solo sulle strade che prevedono il limite di velocità di 50 chilometri orari.

Il monopattino elettrico non può invece circolare sulle strade extraurbane e sulle strade urbane che prevedono un limite superiore ai 50 chilometri orari, oltre che sui marciapiedi e contromano chiaramente.

È vietato inoltre sostare sul marciapiede, mentre è consentita la sosta negli stalli riservati alle biciclette, ai ciclomotori o ai motoveicoli.

Queste sono le principali indicazioni del codice della strada per la guida corretta e responsabile del monopattino elettrico all’interno delle nostre città.