Ciclovie
Ciclovie (Shutterstock)

Secondo le stime di Bicitalia.org crescono dell’84% le ricerche su ciclovie e percorsi ciclabili sul web

Crescono dell’84% le ricerche di informazioni su Bicitalia.org per percorsi e vie ciclabili negli ultimi due anni. Nella top ten Ciclovia del Sole, Ciclovia del Po e Ciclovia Adriatica. Tra le “piste ciclabili di qualità” si piazzano ai primi tre posti la Spoleto-Assisi, la ciclovia Destra Po nell’entroterra ferrarese e la pista ciclabile della Val Brembana.

Bicitalia include 20 ciclovie nazionali ovvero “grandi itinerari” e 90 piste ciclabili tra percorsi di qualità a carattere regionale e locale, ciclovie lungo i tracciati di ex ferrovie dismesse, greenways, itinerari tematici, e ciclabili ideali per un turismo di prossimità. Lo studio mette a confronto i dati riferiti alle ricerche effettuate sul sito Bicitalia.org nell’ultimo biennio con i numeri delle visualizzazioni registrate tra il 2014 e l’inizio del 2019. Nell’ultimo biennio si è registrato un aumento generale degli accessi dell’84%. Le visualizzazioni, infatti, sono passate da poco meno di 1,5 milioni a quasi 2,5 milioni nell’aprile 2021. La media annuale dei click è raddoppiata: da quasi 300.000 all’anno tra il 2014 e il 2019 alle 629.000 visualizzazioni all’anno negli ultimi due anni.

Ciclovie, la top ten italiana

Analizzando nel dettaglio i dati di accesso al sito FIAB ha elaborato due classifiche: una per i “grandi itinerari” e una riferita alle piste ciclabili di qualità a carattere regionale e locale. Ecco le prime tre classificate della top ten dei “grandi itinerari”:

  • Ciclovia del Sole da San Candido a Palermo, con un totale di 163.000 visualizzazioni (+ 82%)
  • Ciclovia del Po da Venezia a Torino lungo il fiume, con quasi 129.000 visualizzazioni
  • Ciclovia Adriatica da Trieste a Santa Maria di Leuca con oltre 104.000 visualizzazioni.

Da sottolineare l’enorme incremento di click (+304% tra il 2019 e il 2021) registrato per la ciclovia AIDA-Alta Italia Da Attraversare, un percorso di 900 km da Susa a Trieste. Interesse in forte crescita anche per la Francigena da Como a Brindisi e le sue varianti (+102% di visualizzazioni) e per la Ciclovia Tirrenica (+143%).

Prime classificate tra le piste ciclabili

Per la categoria “piste ciclabili di qualità e percorsi regionali“, ecco le ricerche più cliccate:

  • Spoleto-Assisi che ha raggiunto quasi 81.000 visualizzazioni con un incremento dell’81% nell’ultimo biennio
  • Destra Po, una ciclovia di 125 km nelle terre estensi
  • Val Brembana, in provincia di Bergamo con quasi 67.000 click totali

Anche per questa categoria è interessante sottolineare la grande crescita di visualizzazioni registrate negli ultimi due anni da alcune ciclovie, come la pista ciclabile Val Marecchia in provincia di Rimini (+127%) e la pista ciclabile del Naviglio Pavese (+105%) da Milano a Pavia.

Un incremento così significativo delle ricerche online sui percorsi ciclabili nel nostro Paese conferma come la bicicletta stia diventando ormai la vera alleata per il tempo libero e per le vacanze e come il cicloturismo sia la formula ideale per viaggiare in totale sicurezza e per andare alla scoperta dei territori in modalità slow – dice Antonio Dalla Venezia responsabile Bicitalia per FIAB. – Bicitalia non è solo un utile strumento per i ciclo-viaggiatori ma rappresenta, oggi, un’importante vetrina per le amministrazioni che credono nelle virtuose politiche bike-friendly e che guardano con ottimismo alla ricaduta economica sui territori generata dagli investimenti in infrastrutture per la mobilità ciclistica. Si tratta di cogliere ogni opportunità e di sapere accedere ai diversi finanziamenti previsti, ad esempio, nel PNRR”.