Il limite di velocità sulla Ciclovia è di 15 km/h: aperto il nuovo tratto che collega Bellocchio a Scirocca

Aperto ai cicloturisti il percorso escursionistico Bellocchio-Scirocca. La Ciclovia Adriatica continua a crescere anche grazie agli investimenti pubblici e alla rete di ComuniCiclabili capillare lungo questo versante dello Stivale e sensibile a mobilità ciclistica e cicloturismo. “Il percorso cicloturistico di valle Furlana è un risultato importante per FIAB in quanto aggiunge un nuovo tassello alla Ciclovia Adriatica, in un territorio di “terra e acqua” di grande suggestione, collegando e unendo i territori ferraresi e ravennati. Ancora una volta FIAB ha dato un contributo importante al tavolo tecnico di Bicitalia, suggerendo questo percorso di inestimabile bellezza. Questo è il risultato di un lavoro compiuto da FIAB grazie soprattutto all’operato del coordinamento regionale e delle associazioni locali di Ferrara e Ravenna“, il commento di Giuliano Giubelli, vicepresidente FIAB

Il tratto inaugurato si trova nel Parco del Delta del Po, nella parte meridionale delle Valli di Comacchio, a cavallo del confine tra i comuni di Comacchio e Ravenna. Lunga poco più di 5 km, la ciclabile si trova su un argine realizzato in mezzo a un bacino vallivo. Per capire l’importanza di questa infrastruttura ecco dove conduce: collega la stazione da pesca di Bellocchio con l’argine del fiume Reno, a Volta Scirocco; da qui si pedala a ovest verso Boscoforte, Sant’Alberto, Argenta, fino a Ferrara; a est, si arriva al mare a Casalborsetti con collegamenti verso Ravenna e Cervia; dalla parte opposta della statale Romea si raggiungono infine Lido di Spina e Lido degli Estensi.

L’Ente Parco del Delta del Po ha dato tutte le informazioni sull’accesso a piedi e in bicicletta: dal 20 marzo al 20 settembre dalle 7.30 alle 20; dal 20 settembre al 20 marzo dalle 8 alle 17. Le biciclette in transito lungo il percorso escursionistico devono rispettare il limite di velocità di 15 km/h e non è inoltre possibile uscire al di fuori del percorso.