La cargo bike utilizzata è un quadriciclo a pedalata assistita dotata di ammortizzatori e cassone, un veicolo di ultima generazione del quale si conoscono prestazioni, costi di acquisto e manutenzione che ha ricevuto numerosi premi in contest europei

Si sono svolti all’interno del Centro Storico della Città di Ravenna alcuni test con l’utilizzo di quadricicli per il trasporto di merci verso gli esercizi commerciali del centro propedeutici alla redazione di uno studio che ha per oggetto l’identificazione di soluzioni sostenibili di trasporto merci con Cargo Bike. Il test fa seguito all’analisi, in corso di realizzazione, per la verifica di una possibile attivazione di un sistema di distribuzione a basso/zero impatto nell’ambito del centro storico di Ravenna, che vede la possibilità di considerare parte delle consegne anche attraverso l’utilizzo di biciclette elettriche, nell’ottica di diminuire inquinamento, emissioni e traffico.

Questo test succede in ordine temporale ai numerosi incontri preliminari effettuati con le associazioni di categoria e i principali stakeholders che operano nella città e in particolare nel centro storico e che si occupano di logistica. Lo studio fa parte inoltre delle strategie previste dal Piano Urbano della Mobilità Sostenibile attualmente in fase di aggiornamento che durante i momenti di partecipazione ha trovato momenti di condivisione in specifici focus group dedicati proprio alla logistica urbana.

Le prove su strada sono state concordate con l’Ufficio Pianificazione Mobilità del Comune di Ravenna e realizzate a cura della di Fondazione ITL (Istituto Trasporti e Logistica) affidataria delle attività e l’assistenza del Dipartimento di Ingegneria dei Trasporti di Unibo che stanno realizzando lo studio tecnico per la definizione del nuovo modello distributivo. Coinvolte le società Triclò e One Less Van che hanno messo a disposizione le cargo bike e i rider esperti per la conduzione dei test.

Le prove su strada sono durate dalle 10 alle 17, percorrendo le principali vie del Centro Storico e mantenendo come punto di partenza e di arrivo un possibile punto per la creazione di un hub specificatamente dedicato. La tipologia di cargo bike utilizzata è un quadriciclo a pedalata assistita dotata di ammortizzatori e cassone, un veicolo di ultima generazione del quale si conoscono prestazioni, costi di acquisto e manutenzione che ha ricevuto numerosi premi in contest europei ed è già in funzione in alcune città. Grazie alla prova su strada sono state simulate situazioni utili a ricavare dati importanti come tempi di percorrenza, velocità medie e possibili alternative ai principali percorsi che legano il luogo dell’hub alle attività del centro. Informazioni indispensabili per affinare le analisi tecniche per rendere operativo il progetto.