In arrivo la prima ciclostazione a Bologna sempre aperta (Shutterstock.com)

Nel capoluogo emiliano nasce la prima ciclostazione che permetterà di avere un grande spazio per lasciare la propria bici e ricaricarla nel caso fosse elettrica.

Bologna è da sempre una città amante delle biciclette e questa decisione del Comune ne è una ulteriore conferma.

È stata inaugurata in questi giorni la ciclostazione Roveri, capace di ospitare 62 biciclette e fornire servizi di ricarica elettrica, videosorveglianza, kit di manutenzione e gonfiaggio.

Il Comune di Bologna ha voluto realizzare questo progetto previsto all’interno del Biciplan comunale.

Dare una mano concreta alla mobilità sostenibile e rafforzare l’intermodalità per il trasporto pubblico sono tra gli obiettivi fondamentali del Comune bolognese.

Questa ciclostazione è la prima ed è parte di un più ampio progetto generale. Le diverse stazioni del servizio ferroviario metropolitano del Comune di Bologna infatti dovranno essere dotate anche di ciclostazioni, ovvero depositi per il ricovero sicuro delle biciclette elettriche e non.

In questo modo coloro che devono prendere il treno potranno stare tranquilli sapendo che troveranno la propria bicicletta nelle migliori condizioni.

Il servizio è attivo 24 ore su 24 ed è previsto un abbonamento mensile da 10 euro oppure annuale da 30 euro. Nella fase sperimentale sarà possibile usufruire della tariffa giornaliera da appena 3 euro.

L’inaugurazione ufficiale avverrà a settembre, ma già in questi giorni si può usufruire di quest’importante iniziativa.