La casa automotive tedesca ha deciso di investire 170 milioni di euro in ricerca (Darren Brode / Shutterstock.com)

Il colosso Automotive tedesco andrà a realizzare un nuovo centro di ricerca sulle batterie elettriche in Germania.

L’abbiamo detto più volte e lo ribadiamo ancora una volta. L’efficienza delle batterie elettriche sarà il vero ambito di sfida di tutte le case Automotive nei prossimi anni.

Ecco perché BMW sta investendo importanti risorse economiche su tale ambito. Se il 2030 sarà l’anno dove la maggioranza delle aziende produrrà quasi interamente auto elettriche, ecco come la casa Automotive tedesca si stia preparando nella giusto modo.

Il gruppo tedesco ha infatti investito ben 170 milioni di euro per un nuovo centro di ricerca, realizzato nelle vicinanze di Monaco e inaugurato il prossimo autunno.

BMW vuole dimostrare come la fattibilità industriale delle future generazioni di batterie ad alte prestazioni sia assolutamente possibile.

BMW, comunque non vuole abbandonare le partnership attualmente in essere con le altre case produttrici di batterie. Il suo intento non è infatti quello di realizzare direttamente batterie elettriche, come invece stanno facendo altri gruppi Automotive.

Il suo intento infatti è analizzare e valutare i processi di produzione delle nuove celle.

Per far questo, verranno impiegati inizialmente 80 persone con un inizio dell’attività lavorativa prevista per il prossimo autunno e dilazionata nei prossimi mesi a crescere.

Ecco quindi come BMW si prepara ancora una volta a rilanciare la sfida su nuovi e ambiziosi step traguardi per il mondo della mobilità sostenibile. Possiamo dire davvero che nessuna casa Automotive si stia tirando indietro verso questo progetto di crescita complessiva e globale. Staremo a vedere le risposte delle altre case Automotive a questa decisione da parte di BMW