zona rossa
(Shutterstock.com)

Il nuovo decreto legge approvato dal Governo Draghi prevede una zona rossa nazionale dal 3 al 5 aprile

Come funziona lo sport – e la bicicletta – in zona rossa? In queste ore gli italiani si stanno domandando quali novità comporterà la zona rossa nazionale prevista dall’ultimo decreto legge approvato oggi dal Governo Draghi. Dal 3 al 5 aprile, in occasione delle festività pasquali, tutta l’Italia sarà blindata. Si potrà, dunque, uscire in bicicletta per motivi sportivi? Da quello che traspare, nelle prime ore dall’approvazione, le regole dovrebbero rimanere le stesse delle zone colorate già esistenti.

La Federazione Ciclistica ha pubblicato sul proprio sito un vademecum che fa chiarezza su cosa è permesso e cosa no. Guardando alla sezione amatori, in zona rossa, sono permessi gli allenamenti individuali all’aperto. Rimangono vietati gli allenamenti di gruppo. Non è possibile uscire dalla propria Regione in bicicletta; mentre è consentito uscire dal proprio Comune a patto che sia luogo di partenza e di arrivo.

Chiusi i circoli sportivi pubblici e privati. Potranno essere disputate le gare di interesse nazionale dagli amatori agli allievi; esclusi i giovanissimi. Rimane fondamentale mantenere alta l’attenzione. La mascherina va sempre portata con se. Obbligatorio l’utilizzo se ci si ferma o se si scende dalla bicicletta. La distanza deve essere mantenuta tra le persone, di almeno un metro. Non si possono fare assembramenti, qualora ci si fermasse. L’attività motoria e sportiva in sella alla bicicletta rimane permessa anche nella zona rossa dei giorni di Pasqua, prestando attenzione alle limitazioni specificate sopra.

Qualora non vengano rispettate le norme si incorrerebbe in sanzioni, che partono dai 400€ di multa per il mancato rispetto delle normative relative alla prevenzione del contagio da Covid-19. Ad eccezione delle giornate dal 3 al 5 aprile saranno valide le norme in base al colore della regione in cui si risiede. Con il DL approvato oggi scompare definitivamente la zona gialla. Le misure da considerare, dunque, sono solo quelle della zona arancione o rossa.