Chi risiede in Emilia Romagna può beneficiare del bonus bici (Shutterstock.com)

Scopriamo insieme come richiedere il bonus bicicletta all’interno della regione Emilia Romagna.

La mobilità sostenibile passa anche dai piccoli gesti, come prendere la bicicletta invece che l’autovettura.

Il bonus bicicletta, nei mesi scorsi, all’interno delle nostre regioni era entrato in vigore con ottimi risultati…ma spesso era finito subito. A ottobre questa agevolazione è ancora in corso in Emilia Romagna, ma non tutte le persone possono accedervi.

Non possiamo chiaramente escludere che un domani altre regioni possono ri-effettuare tali di finanziamento, ma al momento la situazione è questa.

L’Emilia Romagna ha deciso di dare un contributo importante a coloro che hanno acquistato a partire dal 7 agosto una bicicletta a pedalata assistita. Il tempo di termine di presentazione delle domande è ancora molto ampio, in quanto si può arrivare fino al primo luglio 2025 per richiedere il contributo.

È necessario essere maggiorenni e risiedere in uno dei 207 comuni della pianura Emiliano Romagnola. In particolare, si tratta però di comuni con una popolazione superiore a 30.000 abitanti e di quelli dell’area metropolitana di Bologna, che sono soggetti al superamento dei valori limite.

Tecnicamente si tratta quindi di 4 milioni di abitanti, ovvero circa il 90% di tutta la popolazione dell’Emilia Romagna.

Il bonus bicicletta in questione beneficia di un finanziamento di 9 milioni di euro che saranno distribuiti all’interno delle richieste.

L’agevolazione consiste tecnicamente nel contributo che va da 500 a 1000 euro ma non potrà essere superiore al 50% del costo del mezzo.

Per coloro che portavano a rottamare una vecchia autovettura, dal primo gennaio 2023 l’incentivo è di 700€ per le biciclette e 1400€ per le Cargo.

Un particolare contributo aggiuntivo per coloro che vivono in uno dei comuni alluvionati con un bonus di 200 euro.

Le domande devono essere inserite all’interno del sito della Regione, dove è presente anche un contatore che aggiorna la disponibilità economica rimanente.