In arrivo ben 3000 taxi robot elettrici in Cina, anche oltre Pechino (Sundry Photography / Shutterstock.com)

Il grande sito di ricerca on-line della Cina sta lavorando per aumentare la flotta dei taxi elettrici senza conducente. L’obiettivo è raggiungere tratte al di fuori di Pechino.

Molto spesso la tecnologia fa passi da giganti e questo potrebbe essere uno di quelli che ce lo ricorderemo per molti anni.

Probabilmente non a molte persone viene in mente di chi stiamo parlando, se arriviamo con il nome di Baidu.

In realtà è il sito principale in Cina utilizzato per effettuare le ricerche sul web. Stiamo parlando quindi di un sito potenzialmente enorme e con una potenza veramente sconfinata.

È notizia di qualche ora fa della Reuters, la scelta del colosso cinese di collaborare con una società di veicoli elettrici per produrre altri 3000 taxi robot entro 2 anni.

Il target è raggiungere 3 milioni di clienti anche al di fuori della città di Pechino. Il costo di queste vetture si aggira attorno a €60.000. Tutti coloro che conoscono i costi legati alla tecnologia più evoluta, hanno già compreso come stiamo parlando di briciole.

La guida autonoma ha infatti un costo elevatissimo e portare i veicoli ad avere un costo di appena €60000, è qualcosa di veramente eccezionale. Non si tratta però di vetture che dureranno pochi mesi, ma che dureranno anni secondo quanto si apprende on-line.

Il colosso cinese dell’Elettronica e dei servizi informatici ha inoltre previsto di investire importanti quantità di denaro nella mobilità elettrica.

L’obiettivo è quello di raggiungere il pubblico privato e uscire quindi dal concetto del taxi robot. Staremo a vedere cosa ne sarà di questo colosso mondiale in termini di potenzialità e quando arriveranno eventualmente in Europa e se verranno rilasciate delle abilitazioni per circolare ad esempio all’interno dell’Italia.

Intanto stiamo a vedere cosa succede per quel che riguarda il mercato cinese.