Ottimi risultati per la Zoe (meowKa / Shutterstock.com)

Il brand francese è sul trono nel primo semestre del 2021 per la vendita dei veicoli elettrici e ibridi plugin. Una quota di mercato del 18% e ben 5.542 immatricolazione in Italia.

Tutte è nato con la Zoe, un veicolo ormai leader nel segmento B elettrico con ben 2156 immatricolazioni nei primi sei mesi del 2021. Successivamente sono arrivate tutta una serie di vetture che hanno lasciato un propria firma nel mondo dei veicoli elettrici e nel mondo delle vetture ibride.

Pensiamo ad esempio alla Captur ibrida che è leader nel suo mercato. Una crescita esponenziale di addirittura il 148% rispetto al primo semestre del 2020.

Anche la piccola Twingo elettrica è una vettura che sta riscontrando un notevole successo con ben 3125 unità immatricolate.

Rimane comunque la Zoe la regina totale del mercato elettrico. Interessante novità anche per quel che riguarda i veicoli commerciali con la Zoe Van.

Captur è anch’essa interessantissima per quel che riguarda le vetture ibride plug-in e sta raccogliendo numeri veramente roboanti.

Il successo di Renault nasce da diversi anni e sicuramente non è completamente e solamente merito di Luca De Meo. È un progetto che nasce da diversi anni fa e Luca De Meo ha l’onere e l’onore di portare avanti con una sterzata in termini di accelerazione.

L’amministratore delegato italiano infatti sta portando quanta più precisione manageriale in un progetto già avviato e che porterà Renault a essere leader nel mercato per le vetture elettriche nei segmenti più compatti.

Iniziare a investire da diversi anni sta permettendo al brand francese di raccogliere i frutti in modo alquanto proficuo e veramente eccezionale.

Ottimo risultato quindi che oltralpe sperano di replicare anche nel secondo semestre del 2021. Le altre case adesso si stanno sistemando in modo più importante e vedremo se a gennaio i dati dell’anno complessivo 2021 sono ad appannaggio totale di Renault o abbiamo qualche outsider.