Africa Eco Race gara
(©Africa Eco Race)

Oltre 4.300 chilometri in offroad alla scoperta di Marocco, Mauritania e Senegal

Nel 2008, grazie all’esperienza combinata di due uomini che hanno segnato la storia dei più grandi raduni off road, Jean-Louis Schlesser e René Metge, e alla stretta collaborazione di Marocco, Mauritania e Senegal, nasce l’Africa Eco Race.

Obiettivi: far riscoprire l’Africa, il continente che ha accolto tanti raduni leggendari; raggiungere il Lago Rosa (in Senegal), seguendo le orme di Thierry Sabine; portare avanti i veri valori di questa specialità del motorsport: convivialità, solidarietà e sportività.

Il tutto semplificando i regolamenti per consentire al maggior numero di concorrenti di arrivare a Dakar. Per chi poi desidera vivere la stessa esperienza della gara (comprese le strutture logistiche e di sicurezza) ma senza l’assillo del cronometro, c’è l’Africa Raid Xperience, destinata a coloro che desiderano imparare e/o migliorare le proprie competenze in fuoristrada. Per gli amanti delle dune ci sarà da divertirsi.

Dalla prima edizione nel 2009, l’Africa Eco Race ha visto il suo numero di partecipanti aumentare ogni anno. L’AER accompagna così i suoi concorrenti in un’esperienza dall’atmosfera autentica, lungo percorsi esclusivi incentrati sulla navigazione e sulle abilità di guida, circondati da paesaggi indimenticabili che solo l’Africa può offrire.

Volete conoscere il percorso di gara che vi aspetta ad ottobre? Jean-Louis Schlesser e il suo team hanno svelato le tappe principali di questa quattordicesima edizione che segnerà il grande ritorno in Africa (post covid). Dopo lo start ufficiale dal Principato di Monaco e la traversata da Sete (Francia) a Nador (Marocco), la gara prevede le tappe Nador/Bousaid, Boiusaid-Tagounite, Tagounite-Assa, Assa-Remz el Quebir, Remz el Quebir-Dakhla, Dakhla-Chami, Chami-Akjoujt, Akjoujt-Akjoujt, Akjoujt-Ouad Naga, Ouad Naga-Ouad Naga, Ouad Naga-Mpal e Mpal-Dakar con la cerimonia di chiusura sul Lago Rosa. Su un totale di quasi 6 mila km fra Marocco, Mauritania e Senegal, oltre 4.300 sono di offroad.

www.africarace.com