ambiente
shutterstock.com

Due incontri, 9 giugno e 7 luglio. Partecipazione gratuita. Iscrizioni ancora aperte

Il Sistema Camerale dell’Emilia-Romagna, con il supporto di Art-ER, organizza un percorso di accompagnamento per le imprese del comparto manifatturiero, articolato in due incontri in presenza, nella sede di Unioncamere Emilia-Romagna a Bologna, per favorirne l’adozione di modelli di business orientati alla sostenibilità e alla circolarità e accrescerne in questo modo la competitività delle stesse aziende difronte alle sfide ambientali.

Il primo evento “L’ecodesign per la transizione circolare”

Il primo evento “L’ecodesign per la transizione circolare”, in programma giovedì 9 giugno (11.30-13-30), sarà focalizzato sul tema della progettazione ecocompatibile come precondizione per la transizione energetica e circolare.

Ripensare il prodotto in maniera ecosostenibile permette di ridurre drasticamente l’impatto ambientale rendendolo più durevole, riutilizzabile, riparabile e riciclabile. In una logica di economia circolare, la progettazione del prodotto ne prevede già il fine vita abilitandone la valorizzazione. A fronte di una domanda sempre più presente, l’Unione Europea sta lavorando a una serie di interventi (come il regolamento sull’ecodesign) per immettere favorire l’utilizzo di prodotti sostenibili, a ridotto utilizzo di energia e risorse, rispettosi dell’ambiente, circolari ed efficienti durante l’intero ciclo di vita: dalla progettazione, all’uso quotidiano alla fine.

Saranno presentate le competenze di alcuni Laboratori della Rete Alta Tecnologia attraverso testimonianze e casi studio. È previsto un confronto con le imprese partecipanti per rilevare fabbisogni e rispondere alle esigenze specifiche che emergeranno.

Il secondo evento “Modelli di riferimento per l’economia circolare”

Il secondo appuntamento, giovedì 7 luglio (ore 10-12.30) “Modelli di riferimento per l’economia circolare” fornirà alle imprese stimoli per orientare nuovi processi produttivi, sulla base dei risultati dell’indagine svolta da ART-ER su sei settori manufatturieri regionali, e una panoramica delle opportunità di finanziamento legate all’economia circolare.

Saranno poi esaminati alcuni modelli più innovativi per l’economia circolare tra cui il demanufacturing. A conclusione, un confronto con le imprese partecipanti per rilevare l’interesse, la propensione ed eventuali vincoli a riconvertire i propri modelli di business. Il percorso è riservato a un massimo di 20 imprese emiliano-romagnole ed è quindi consigliabile effettuare l’iscrizione in tempi rapidi.

Maggiori info

Iscrizioni sul sito di Unioncamere Emilia-Romagna (www.ucer.camcom.it). Per ricevere informazioni, inviare una mail all’indirizzo: ambiente@rer.camcom.it