candidato-esame-matita-scrive-su-foglio
(Shutterstock.com)

La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 22 settembre 2023: come partecipare

La provincia di Como, in Lombardia, ha indetto un nuovo concorso per per funzionari direttivi tecnici. La selezione pubblica, per soli esami, è finalizzata all’assunzione a tempo indeterminato di 2 risorse, da assegnare al “Settore Tutela Ambientale e Pianificazione del Territorio” dell’Ente.

La domanda di ammissione deve essere presentata entro il 22 settembre 2023. Di seguito indichiamo tutto quello che c’è da sapere sulle future assunzioni e su come partecipare.

Lo stipendio

Ai vincitori del concorso alla Provincia di Como spetta un inquadramento nell’Area dei Funzionari e di EQ, a tempo indeterminato e pieno, che prevede uno stipendio annuo di € 23.212,35. Si aggiungono anche i seguenti benefici:

  • tredicesima mensilità;
  • indennità contrattuale di vacanza;
  • elemento perequativo (se previsto);
  • eventuali assegni familiari e/o indennità accessorie / emolumenti stabiliti dai CCNL e/o CCDI.

I requisiti generali

I candidati al concorso per tecnici della Provincia di Como devono possedere i seguenti requisiti generici:

  • cittadinanza italiana o possesso dei requisiti previsti dall’art.38, comma 1,2 e 3 bis, del decreto legislativo del 30 marzo 2001, n. 165;
  • età non inferiore agli anni 18 e non superiore all’età costituente limite per il collocamento a riposo;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • indicazione del Comune nelle cui liste elettorali è iscritto, ovvero i motivi della mancata iscrizione o della cancellazione dalle liste medesime;
  • godimento dei diritti civili e politici anche negli Stati di appartenenza o di provenienza;
  • insussistenza di condanne penali, procedimenti penali pendenti o misure di sicurezza o prevenzione che impediscano, ai sensi della normativa vigente, la costituzione di rapporti di impiego con la Pubblica Amministrazione;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico;
  • non trovarsi in alcune delle condizioni di incompatibilità e di inconferibilità previste dal D.Lgs. 39/2013 al momento dell’assunzione in servizio;
  • non aver subito un licenziamento disciplinare o un licenziamento per giusta causa dall’impiego presso una pubblica amministrazione;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva (solo per i cittadini italiani di sesso maschile nati entro il 31.12.1985);
  • patente di guida cat. B o superiore;
  • adeguata conoscenza della lingua inglese;
  • capacità di utilizzo di apparecchiature e applicazioni informatiche più diffuse (Word, Excel, Outlook, ecc.).

I titoli di studio

Inoltre, sono indispensabili i seguenti requisiti specifici, ovvero, uno deititoli di studio di seguito elencati:

  • Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio (LM-03); Architettura e Ingegneria Edile-Architettura (LM-04); Biologia (LM-6); Fisica (LM-17); Ingegneria per l’ambiente e il territorio (LM-35); Pianificazione territoriale urbanistica e ambientale (LM-48); Scienze chimiche (LM-54); Scienze della natura (LM-60); Scienze e tecnologie agrarie (LM-69); Scienze e tecnologie della chimica industriale (LM-71); Scienze e tecnologie forestali e ambientali (LM-73); Scienze e tecnologie geologiche (LM-74); Scienze e tecnologie per l’ambiente e il territorio (LM-75); Scienze geofisiche (LM-79);
  • Laurea Specialistica o Diploma di Laurea vecchio ordinamento equiparati a una di quelle sopra citate;
  • Laurea di I livello in: Ingegneria civile e ambientale (L-7); Scienze biologiche (L-13); Scienze dell’Architettura (L-17); Scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale (L-21); Scienze e tecnologie agrarie e forestali (L-25); Scienze e tecnologie chimiche (L-27); Scienze e tecnologie fisiche (L-30); Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura (L-32); Scienze geologiche (L-34);
  • Laurea triennale equiparata a una di quelle sopra citate.

Prove d’esame

Il concorso pubblico consiste nello svolgimento di due prove d’esame: una scritta e una orale.

Qualora il numero delle domande sia superiore a quello riportato nel bando, è previsto l’espletamento di una prova preselettiva. Le materie su cui verteranno le prove, così come le modalità di esecuzione delle stesse, sono riportate nel bando disponibile laprovinciadicomo.it. La domanda va presentata e inoltrata entro le ore 12 del 22 settembre 2023, attraverso il Portale di Reclutamento “InPA”, disponibile su inpa.gov.it.