(Shutterstock.com)

Dal 1990 il biologico mondiale si dà appuntamento ogni anno per mettersi in mostra, innovarsi e crescere. Gli organizzatori prevedono una partecipazione di 2.700 espositori da oltre 100 paesi

Farine biologiche e gluten free, prodotte all’interno di una filiera completa e garantita, sono i punti di forza di Molino Sima e della Coop. Giulio Bellini, che saranno presentati a BIOFACH 2023, la fiera più importante per il settore bio in programma dal 14 al 17 febbraio a Norimberga.

BIOFACH 2023

Dal 1990 il biologico mondiale si da appuntamento ogni anno per mettersi in mostra, innovarsi e crescere. Gli organizzatori prevedono una partecipazione di 2.700 espositori da oltre 100 paesi. Il tema scelto per questa edizione verte sulla comunicazione al consumatore: la diffusione e l’apprezzamento verso i prodotti bio cresce da anni in tutti i mercati del mondo perché chi acquista biologico è in cerca di sostenibilità e salubrità. Esigenze ambiziose e importanti che su cui i consumatori vogliono essere informati, aggiornati e rassicurati.

BIOLOGICO E GLUTEN FREE

“La novità di quest’anno – ha spiegato Giuseppe Ciani, direttore di Molino Sima – è rappresentata dalla linea Le Centenarie, attraverso le quali proponiamo farine di grano tenero “multipurpose” per panificazione, pastificazione e pasticceria, farine di farro, di Kamut® Khorasan e gluten free che già trasformiamo per grandi gruppi industriali e per la private label della grande distribuzione, sia in Italia che all’estero”. Molino Sima è il più grande molino italiano specializzato nella lavorazione di farine biologiche: “per il 2023 – ha proseguito Ciani – si prevede una conferma della produzione di oltre 35.000 tonnellate di farine, per un fatturato di circa 28 milioni di euro”.

“BIOFACH per noi è la fiera più importante – ha dichiarato Caterina Callegari dell’Ufficio estero di Molino Sima – che ci permette di arrivare nei mercati internazionali più importanti, specialmente europei, mediterranei, asiatici e di area inglese. Non solo, un evento così dinamico, ci consente di essere aggiornati a nostra volta sugli sviluppi e le innovazioni che propone il mondo del biologico e della sostenibilità”.

Molino Sima avrà il proprio stand al padiglione 4-429, all’interno dell’area di Consorzio il Biologico, che con oltre 50 aziende socie presenti raggruppa il meglio del made in Italy del bio.

LA FILIERE DELLA COOP. GIULIO BELLINI

Fondato nel 1911, dal 2003 il Molino Sima produce farine biologiche ottenute in massima parte da cereali coltivati dai soci. Il Molino è parte della Cooperativa Giulio Bellini, un grande gruppo agroalimentare composto da 250 soci lavoratori, circa 5.000 ettari di superficie lavorata e 50 milioni di euro di fatturato. Negli anni la Cooperativa ha saputo creare una filiera completa e integrata che è partita dalla produzione agricola (Giulio Bellini e Tenuta Garusola), per arrivare alla lavorazione di cereali e farine (Molino Sima), l’attività sementiera (Sementi di Romagna), la gestione del verde urbano (Albaverde), i vivai (Habitat). Oggi il gruppo sa proporsi nei mercati internazionali dove è apprezzato e riconoscibile per l’alta qualità di prodotti tutti ottenuti con tecnologie innovative e con metodi di agricoltura biologica e lotta integrata.