Trenitalia-lavoratori
shutterstock.com

Siglato accordo con i sindacati 

Ferrovie dello Stato ha in programma nuove assunzioni per il 2021. A darne notizia è direttamente la testata online delle Ferrovie, FS News, che parla di nuovi posti di lavoro per la Rete delle Ferrovie Italiane per il 2021. In base ad un accordo firmato, lo scorso 13 maggio, con le Organizzazioni Sindacali, il Gruppo FS assumerà, infatti, nuove risorse entro l’anno.

Si tratta nello specifico di ben 1000 inserimenti di personale, su tutto il territorio nazionale e da completare entro la fine dell’anno. La distribuzione dei posti da coprire sarà comunicata in seguito ai Sindacati da RFI.

Le assunzioni in programma rientrano nel Piano d’Impresa RFI, che prevede l’avvio di progetti di sviluppo, ammodernamento, potenziamento e manutenzione della rete ferroviaria italiana messi in campo dal Governo italiano. Per raggiungere questo scopo sarà dunque necessario incrementare l’organico in diverse aree aziendali.

I PROFILI RICHIESTI

Le opportunità di lavoro in RFI, annunciate dal Gruppo FS, riguardano prevalentemente operatori specializzati in manutenzione di infrastruttura e capi stazione.

COME CANDIDARSI

Per lavorare in Ferrovie dello Stato, bisogna accedere alla sezione del sito dedicata alle carriere (Lavora con noi). Dalla stessa è possibile accedere alla piattaforma su cui vengono pubblicate le posizioni aperte, cliccando su “Campagne di ricerca” e candidarsi online inviando il Cv attraverso l’apposito form.

IL GRUPPO FS E RFI

Ferrovie dello Stato Italiane SpA è una holding attiva nel settore delle infrastrutture e dei trasporti ferroviari. L’azienda è stata fondata nel 1905 con la statalizzazione di numerose ferrovie italiane. Ente pubblico dagli anni ’80, dal 1992 è una società per azioni con partecipazione statale totale attraverso il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Nelle Ferrovie dello Stato lavorano oggi oltre 83mila dipendenti.

All’interno del Gruppo FS si trovano diverse società, tra cui la RFI spa. Quest’ultima si occupa della gestione complessiva della rete ferroviaria nazionale. Costituita nel 2001, è partecipata al 100% da Ferrovie dello Stato Italiane e gestisce oggi 16.787 km di linee ferroviarie, di cui 12.022 elettrificati, 7.619 a doppio binario e 2.201 stazioni ferroviarie. Per RFI lavorano complessivamente circa 26mila persone.