Ecco i requisiti e le modalità per fare domanda

Importante novità sul sussidio di disoccupazione Dis-coll. Il trattamento di disoccupazione riservato a collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto, del pubblico e del privato, assegnisti e dottorandi di ricerca in gestione separata rimasti involontariamente senza occupazione. Infatti l’Inps, lo scorso 4 ottobre, ha chiarito come sia sufficiente un solo mese di contributi (rispetto ai tre mesi precedentemente previsti) per avere diritto alla prestazione di disoccupazione.

L’importante novità è entrata in vigore dal 5 settembre 2019, con i seguenti requisiti:

i soggetti richiedenti

“1. al momento della domanda di prestazione, devono essere in stato di disoccupazione ai sensi dell’articolo 19, comma 1, decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 150;

2. possano far valere almeno un mese di contribuzione nel periodo che va dal 1° gennaio dell’anno civile precedente l’evento di cessazione dal lavoro al predetto evento (accredito contributivo di una mensilità)”. Necessario, inoltre, essere iscritti in via esclusiva alla Gestione Separata Inps.

Il sussidio non può essere applicato ad amministratori e sindaci, revisori di società, associazioni e altri enti con o senza personalità giuridica, collaboratori titolari di pensione, titolari di partita IVA.

Come fare domanda

Come si legge sul sito dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale, la domanda va presentata esclusivamente in via telematica entro sessantotto giorni dalla data di cessazione del rapporto di collaborazione, che decorrono dalla data di cessazione dell’ultimo contratto di collaborazione/assegno di ricerca/dottorato di ricerca con borsa di studio. Se nei sessantotto giorni si verifica un evento di maternità o di degenza ospedaliera indennizzabili, il termine rimane sospeso per l’intero periodo e riprende poi a decorrere per la parte residua. I sessantotto giorni decorrono, invece, dalla data di cessazione del periodo di maternità o di degenza ospedaliera indennizzati, se l’evento accade nel corso del rapporto di lavoro poi cessato e si protrae oltre.

La domanda per ottenere il sussidio può essere fatta

– online, attraverso il portale web www.inps.it (Prestazioni e Servizi > DIS-COLL: invio domanda);
– tramite il contact center Inps, telefonando da rete fissa al numero gratuito 803 164 oppure da rete mobile al numero 06 164 164;
– rivolgendosi ad enti di patronato.