concorso Guardia di Finanza
(shuttertstock.com)

Le candidature dovranno essere inviate entro il 31 ottobre. Ecco come candidarsi

È stato indetto il concorso della Guardia di Finanza per Allievi finanzieri atleti 2023. La selezione è finalizzata a reclutare civili e militari da destinare al Centro Sportivo della Guardia di finanza in qualità di atleti. Si richiede il diploma di istruzione secondaria di primo grado. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro il 31 ottobre 2023. Di seguito riportiamo tutte le informazioni utili sui requisiti richiesti, sulle modalità di selezione e su come presentare domanda di ammissione.

I requisiti richiesti

Per partecipare al concorso della Guardia di Finanza per Allievi finanzieri atleti 2023 i cittadini italiani, sono richiesti i seguenti requisiti:

  • godimento dei diritti civili e politici;
  • alla data del 30 giugno (o del 31 ottobre, in caso di partecipazione alla procedura selettiva straordinaria) dell’anno di riferimento, aver compiuto:
    – il 17º anno di età e non aver superato il giorno di compimento del 35º anno di età, se candidati per le discipline sportive atletica leggera, skateboarding, judo, karate, nuoto, nuoto sincronizzato, nuoto di fondo in acque libere, tuffi, tiro a segno, tiro a volo, tiro con l’arco, scherma, sci alpino, sci fondo invernale, biathlon, salto con gli sci, combinata nordica, bob, pattinaggio sul ghiaccio velocità pista lunga, short track, ski cross, snowboarding, sci alpinismo, curling, e vela;
    – il 18º anno di età e non aver superato il giorno di compimento del 26º anno di età, se candidati per le discipline sportive canoa, canottaggio e canottaggio coastal rowing. Il limite anagrafico massimo è elevato di un periodo pari all’effettivo servizio militare prestato fino al 30 giugno stesso (ovvero fino al successivo 31 ottobre, in caso di partecipazione alla procedura selettiva straordinaria), comunque non superiore a 3 anni, per coloro che alla data del 6 luglio 2017 svolgevano o avevano svolto servizio militare volontario, di leva o di leva prolungato;
  • se minorenni, avere alla data di presentazione della domanda il consenso dei genitori o del genitore esercente in via esclusiva la potestà o del tutore per contrarre l’arruolamento volontario nella Guardia di finanza;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado;
  • alla data dell’effettivo incorporamento, non essere imputati o condannati o non avere ottenuto l’applicazione della pena ai sensi dell’articolo 444 del codice di procedura penale per delitti non colposi, né essere o essere stati sottoposti a misure di prevenzione;
  • non trovarsi, alla data dell’effettivo incorporamento, in situazioni comunque incompatibili con l’acquisizione o la conservazione dello stato giuridico di finanziere;
  • possesso dei requisiti di cui all’articolo 26 della legge 1 febbraio 1989, n. 53. A tal fine, il Corpo della guardia di finanza accerta, d’ufficio, l’irreprensibilità del comportamento del candidato in rapporto alle funzioni proprie del grado da rivestire. Sono causa di esclusione dall’arruolamento anche l’esito positivo agli accertamenti diagnostici, la guida in stato di ebbrezza costituente reato, l’uso o la detenzione di sostanze stupefacenti o psicotrope a scopo non terapeutico, anche se saltuari, occasionali o risalenti;
  • non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica amministrazione licenziati dal lavoro alle dipendenze delle pubbliche amministrazioni a seguito di procedimento disciplinare ovvero prosciolti, d’autorità o d’ufficio, da precedente arruolamento nelle Forze armate o di polizia, a esclusione dei proscioglimenti, per coloro che partecipano per il contingente ordinario, per inattitudine al volo o alla vita di bordo e, per coloro che partecipano per il contingente di mare, per inattitudine al volo;
  • non essere stati dimessi, per motivi disciplinari o per inattitudine alla vita militare, da accademie, scuole o istituti di formazione delle Forze armate o di polizia;
  • non essere stati ammessi a prestare il servizio civile nazionale quali obiettori di coscienza o abbiano rinunciato a tale status;
  • avere ottenuto, qualora già sottoposti all’apposita visita, l’idoneità fisica alla leva.

Detti requisiti, se non diversamente indicato, devono essere posseduti alla data del 30 giugno (ovvero del 31 ottobre, in caso di partecipazione alla procedura selettiva straordinaria) dell’anno di riferimento e alla data dell’effettivo incorporamento.

La selezione pubblica

La procedura di selezione prevede:

  • valutazione dei titoli;
  • accertamento dell’idoneità psico-fisica;
  • accertamento dell’idoneità attitudinale, che si articola in:
    – uno o più test attitudinali, per valutare le capacità di ragionamento;
    – uno o più test di personalità per acquisire elementi circa il carattere, le inclinazioni e la struttura personologica del candidato;
    – uno o più questionari biografici e/o motivazionali, per valutare le esperienze di vita passata e presente nonché l’inclinazione a intraprendere lo specifico percorso;
    – un colloquio attitudinale, a cura di ufficiali periti selettori, per un esame diretto dei candidati, alla luce delle risultanze dei predetti test e questionari;
    – un eventuale secondo colloquio, a cura di uno psicologo.

La domanda di partecipazione

La domanda per accedere alla procedura concorsuale deve essere compilata entro il 31 ottobre 2023 esclusivamente con modalità telematica – concorsi.gdf.gov.it/index.aspx. Gli interessati al concorso Allievi finanzieri atleti 2023 trovano il bando scaricabile alla pagina concorsi.gdf.gov.it/Portale-Concorsi/ElencoConcorsi.aspx?v=uvAjzpsezWk8jF0s3PnlZA==.