polizia-locale
shutterstock.com

Le domande di ammissione devono essere inviate entro il 2 novembre 2023. Di seguito diamo tutte le informazioni utili su requisiti, selezione, come candidarsi e il bando da scaricare

Il Comune di Sesto Fiorentino (Toscana) ha indetto un concorso per agenti di polizia municipale. Si selezionano 11 unità per assunzioni mediante contratto di lavoro a tempo indeterminato e pieno – area istruttori (ex categoria C) da ripartire presso vari comuni. Il titolo di studio richiesto per accedere al concorso è il diploma. Le domande di ammissione devono essere inviate entro il 2 novembre 2023. Di seguito diamo tutte le informazioni utili su requisiti, selezione, come candidarsi e il bando da scaricare.

Nuovi posti a disposizione

Il concorso pubblicato dal Comune di Sesto Fiorentino prevede dunque l’assunzione di agenti di polizia municipale. In totale sono disponibili 11 posti di lavoro, suddivisi in questo modo:

  • n. 4 posti presso il Comune di Sesto Fiorentino, di cui 2 posti sono riservati ai volontari delle Forze Armate;
  • n. 2 posti presso il Comune di Calenzano;
  • n. 1 posto presso il Comune di Campi Bisenzio, riservato ai volontari delle Forze Armate;
  • n. 1 posto presso il Comune di Lastra a Signa, riservato alle categorie protette di cui all’art. 18, comma 2, della Legge n° 68/1999;
  • n. 1 posto presso il Comune di Montemurlo;
  • n. 2 posti presso il Comune di Scandicci, di cui 1 posto è riservato ai volontari delle Forze Armate.

Le riserve verranno applicate solo qualora vi siano candidati idonei appartenenti alle categorie indicate. I Comuni di Signa e Vaglia, benché al momento non prevedano assunzioni nel profilo in oggetto, si riservano di attingere in futuro alla graduatoria di merito della presente selezione in caso di sopraggiunte necessità assunzionali.

I requisiti richiesti

Possono candidarsi alla selezione quanti hanno i requisiti di seguito elencati:

  • cittadinanza italiana, secondo quanto disposto dall’art. 2, comma 1, lett. a), del D.P.C.M. n° 174/1994;
  • età non inferiore ad anni 18 e non superiore a 40 anni compiuti,calcolati alla data di pubblicazione del bando;
  • inclusione nell’elettorato politico attivo;
  • idoneità psico-fisica all’impiego nel profilo richiesto;
  • non trovarsi in condizione di disabilità ai sensi dell’art. 1 della L. n. 68/1999;
  • requisiti previsti per il conferimento della qualifica di agente di pubblica sicurezza;
  • patente di guida categoria A e B senza limitazioni. I candidati dovranno essere in possesso della patente di cui trattasi alla data di sottoscrizione del contratto individuale di lavoro, che non deve essere limitata alla guida dei veicoli con cambio automatico, essere in corso di validità e non soggetta a provvedimenti di sospensione e/o ritiro. I candidati all’atto dell’assunzione dovranno dichiarare espressa disponibilità alla conduzione di tutti i veicoli in dotazione al Corpo di Polizia Municipale;
  • assenza di impedimenti al porto o all’uso delle armi, non essere contrari al porto o all’uso delle armi ed in particolare:
    – assenza di impedimenti e/o elementi ostativi al porto ed uso dell’arma derivanti da norme di legge o regolamento ovvero da scelte personali;
    – espressa disponibilità al porto e all’uso dell’arma, essendo previsto che i neoassunti svolgano le loro mansioni in servizio armato;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento in forza di norme di settore o licenziati per le medesime ragioni o per motivi disciplinari ai sensi della vigente normativa di legge o contrattuale;
  • non essere stati dichiarati decaduti per aver conseguito la nomina o l’assunzione mediante la produzione di documenti falsi o viziati da nullità insanabile;
  • non aver riportato condanne con sentenza passata in giudicato per reati che costituiscono un impedimento all’assunzione presso una pubblica amministrazione. Coloro che hanno in corso procedimenti penali, procedimenti amministrativi per l’applicazione di misure di sicurezza o di prevenzione o precedenti penali a proprio carico iscrivibili nel casellario giudiziale ai sensi dell’art. 3 del D.P.R. n° 313/2002 devono darne notizia al momento della candidatura, precisando la data del provvedimento e l’autorità giudiziaria che lo ha emanato o quella presso la quale penda un eventuale procedimento penale;
  • aver adempiuto o non essere tenuto agli obblighi di legge concernenti il reclutamento militare (se di sesso maschile e nati entro il 31.12.1985). Coloro che hanno svolto servizio civile come obiettori di coscienza devono essere stati collocati in congedo da almeno 5 anni ed aver rinunciato definitivamente allo status di obiettore di coscienza, avendo presentato la relativa domanda presso l’Ufficio Nazionale per il Servizio Civile ai sensi dell’art. 636 del D.Lgs. n. 66/2010;
  • diploma di scuola media secondaria di secondo grado (diploma di maturità).

Le prove d’esame

Le prove d’esame saranno tre:

  • una prova scritta a carattere teorico / pratico;
  • una prova di resistenza fisica: due esercizi ginnici (corsa 1000 metri e salto in alto);
  • una prova orale, che potrà svolgersi sia da remoto che in presenza a discrezione della Commissione. Verterà sulle materie della prova scritta e sull’accertamento della conoscenza della lingua inglese e di elementi di informatica ed office automation.

Come fare domanda

Per essere ammessi al concorso occorre inviare la domanda di partecipazione entro il 2 novembre 2023, solo via web, autenticandosi con SPID / CIE / CNS / TS – CNS mediante la compilazione del format di candidatura sul Portale inPA, previa registrazione sullo stesso portale.

Il link per candidarsi è reperibile in questa pagina.