Avanzi popolo
(siamionau pavel/Shutterstock.com)

É incredibile il successo che sta ottenendo Avanzi Popolo, la nuova iniziativa che si occupa di fermare lo spreco di cibo ai matrimoni

In un periodo come questo, caratterizzato da enormi rincari, molte famiglie si trovano sempre più in difficoltà nel sostenere le spese, anche quelle riguardanti i beni di prima necessità, come il cibo. A questa situazione però, se ne affianca un’altra che sembra davvero assurda, considerando le condizioni sociali attuali: lo spreco di cibo. In testa alla classifica troviamo i supermercati, con il maggior numero di alimenti buttati via, poi i ristoranti, le famiglie, le mense e gli ospedali. Fortunatamente molte organizzazioni si stanno muovendo per cercare di promuovere comportamenti sostenibili in ciascuno di questi campi; uno di questi è Avanzi Popolo 2.0.

Avanzi Popolo 2.0 è un progetto nato dall’Associazione di promozione sociale Onlus Farina 080, allo scopo di fermare l’enorme spreco di cibo ai matrimoni. Spesso infatti, nel preparare il banchetto nuziale, gli sposi cercano sempre di evitare brutte figure rimanendo senza cibo, per questo ne ordinano più del necessario. Ciò però porta inevitabilmente a gettarne via moltissimo, tra antipasti, primi, secondi e dolci. Qui entra in gioco Avanzi Popolo con la sua iniziativa: donare gli avanzi ancora in buono stato a chi si trova in difficoltà e vive in località vicine al luogo della cerimonia.

Tutto si basa sulla consapevolezza degli sposi, sono loro infatti a contattare questo servizio. Il compito di Avanzi Popolo sarà quello di attivare una collaborazione con la sala ricevimenti, a cui verranno illustrate tutte le diverse procedure per far si che gli avanzi vengano salvati, conservandoli in maniera sicura. Sarà poi l’Organizzazione a recuperare il cibo e portarlo a chi ne ha più bisogno.

L’iniziativa ha riscosso moltissimo successo, soprattutto in Puglia, dove l’Organizzazione ha operato coprendo un’area di 300 km, da Corato a Maglie. Se si desidera usufruire di questo servizio o avere ulteriori informazioni, è possibile contattare Avanzi Popolo qui.