L’azienda ravennate prosegue dunque nel suo cammino di sostenibilità e benessere confermando la strategicità del segmento healthy e free from

La gamma di bevande di frutta biologica senza zuccheri aggiunti in brik di Fruttagel, a marchio Almaverde Bio, si arricchisce con due new entry. L’azienda ravennate prosegue dunque nel suo cammino di sostenibilità e benessere confermando la strategicità del segmento healthy e free from, che gode ormai di un primato indiscusso nel settore e che Fruttagel ha intercettato con ampio anticipo rispetto al mercato, sviluppando nel tempo una proposta eterogenea, nel segno della ricerca e della continua innovazione di prodotto. 

Le nuove referenze, in Tetra Brik Prisma® nel formato da 1000ml, senza glutine e prodotte in Italia e in commercio dal mese di marzo sono le seguenti: Pesca – 85% di frutta, e Ace – 80% di frutta e verdura. Si aggiungono alla gamma già composta da Pesca, Mela, Ace in brik da 200ml. Un pack amico dell’ambiente, costituito in prevalenza da carta – certificata FSC™ – e materiali provenienti da fonti controllate. 

Il mercato restituisce uno scenario di particolare apprezzamento dei consumatori per le bevande di frutta senza zuccheri aggiunti, segmento in costante crescita, in grado di coniugare gusto e attenzione al benessere. Si tratta di una categoria merceologica trasversale, in grado di unire gusto e convenienza. Un prodotto sano, adatto ai più piccoli come soluzione da portare facilmente a scuola e nel corso delle attività pomeridiane, nonché per la colazione in famiglia. Le bevande a base frutta 30-99% rappresentano il segmento che guida il settore, con una quota a valore del 39,6% e 43,3% a volume (dati NIQ). 

“Il continuo ampliamento della proposta di bevande di frutta Almaverde Bio è il risultato più coerente del nostro percorso, avviato da anni, volto a rispondere alle esigenze di un mercato orientato in modo chiaro alle scelte salutari e all’equilibrio tra le necessità dello stile di vita contemporaneo e il desiderio di nutrirsi in maniera corretta – afferma Giorgio Alberani, direttore commerciale e Marketing di Fruttagel. Ci facciamo interpreti di questo inarrestabile cambiamento culturale, rinnovando la nostra proposta a scaffale con referenze di alta qualità, sostenibili nel pack e nella filiera, biologiche e gustose”.

In ottica anti-spreco, le bevande sono dotate di “Etichetta Consapevole” e consentono al consumatore di interpretare al meglio il significato del TMC (Termine Minimo di Conservazione, indicato con la frase “da consumarsi preferibilmente entro”), invitandolo a verificare se i prodotti siano ancora consumabili dopo la data minima di conservazione, grazie alla presenza della frase “Spesso buono oltre” – con il rimando al relativo sito web www.spessobuonooltre.it per gli approfondimenti – e di tre pittogrammi che consigliano di “osservare, annusare, assaggiare”. L’adozione dell’“Etichetta Consapevole” è parte del “Patto contro lo Spreco Alimentare” promosso dall’app Too Good To Go e sottoscritto da Fruttagel.

Le bevande saranno disponibili nei canali HorecaGDODO.