wc ingiallito
(Shutterstock.com)

Come sbiancare il wc ingiallito? Vediamo quali sono i rimedi naturali più efficaci e rispolveriamo i vecchi consigli della nonna.

Combattete da tempo contro il wc ingiallito? Niente panico: si tratta di una problematica diffusissima, legata soprattutto all’alta quantità di calcaree presente nell’acqua. Eliminare queste macchie è fondamentale, sia per la salute che per la manutenzione dei sanitari. Invece che utilizzare i tanti prodotti che si trovano in commercio, ricchi di sostanze nocive per l’essere umano e l’ambiente, si possono provare diversi rimedi naturali efficaci.

Il primo trucco prezioso consiglia di spremere il succo di un limone in una ciotola e unire due tazze di borace. Entrambi gli ingredienti vantano proprietà disinfettanti e sbiancanti, per cui mescolateli bene fino ad ottenere un composto omogeneo. Stendete sulle incrostazioni e lasciate agire per almeno 15 minuti, poi tirate lo sciacquone. Se le macchie non sono andate via del tutto, ripetete l’operazione. In alternativa, mischiate il bicarbonato di sodio con l’aceto di vino bianco. La consistenza deve essere sempre cremosa e stesa sulle zone interessate. Volendo, potete anche ricoprire il wc ingiallito con la polvere e spruzzare l’aceto sulle pareti del sanitario.

water giallo
(Shutterstock.com)

Wc ingiallito: rimedi naturali efficaci

Avete una bottiglia di Coca Cola aperta che non bevete più? E’ ottima per combattere il wc ingiallito. Un rimedio naturale semplice, veloce e anti spreco. Non dovete fare altro che versare la bevanda direttamente sulle macchie e lasciare agire, anche una notte intera. Poi, tirate lo sciacquone e il gioco è fatto. In alternativa, create un composto con aceto, sale e limone. Il procedimento è semplicissimo: versate in una pentola 200 ml di aceto di vino bianco e il succo di un limone e portate a ebollizione. A questo punto, aggiungete un pugno di sale e fate cuocere altri dieci minuti. Spegnete, lasciate intiepidire e poi passate sul sanitario con una spugna. Fate agire quaranta minuti e tirate lo sciacquone.

Per le macchie particolarmente incrostate, unite 50 mg di bicarbonato di sodio e 50 mg di percarbonato con un po’ d’acqua. Mescolate fino ad ottenere un composto cremoso e distribuite sulla zona interessata, lasciando in posa per 20 minuti. Tirate lo sciacquone e il gioco è fatto. Ovviamente, il percarbonato può essere impiegato anche assoluto, unendone 2 cucchiai a 4 cucchiai di acqua. Per applicare la crema potete anche usare un vecchio spazzolino da denti.