Da quelli più ovvi agli insospettabili: è bene tenere conto di tutto

Sono tanti i fattori di cui tenere conto quando si deve procedere alla valutazione di una casa. Dall’esterno, ai particolari costruttivi interni, dagli impianti alla posizione geografica, gli elementi che concorrono alla formazione del prezzo di una casa sono tanti. Procedere a una valutazione è importante sia quando vogliamo acquistare una casa, soprattutto se non ci avvaliamo dei servizi di un’agenzia immobiliare o di esperti in materia, sia quando vogliamo vendere una casa e vogliamo sapere quanto potremmo ricavarci.

I fattori che incidono prevalentemente alla valutazione propriamente economica di una casa o di un appartamento sono la tipologia di casa, se indipendente o appartamento; la zona geografica in cui si trova la casa; i metri quadri e cubi complessivi della casa; la presenza di garage, parcheggi interni, cantine; lo stato delle facciate esterne della casa; lo stato interno, di muri, pavimenti, infissi; stato degli impianti (di riscaldamento, idrico, elettrico, a gas); i valori aggiunti come sistemi di protezione come le inferriate, le rifiniture di materiali pregiati, la presenza di verande.

Ogni fattore ha un peso diverso ai fini della valutazione di una casa, e che spesso considerare un fattore da solo, anche se molto rilevante, può portare a ingannarci, in quanto soltanto dalla combinazione di tutti i fattori, può derivare una valutazione vicina al vero. Il primo fattore che incide sul prezzo finale di una casa, è la tipologia della stessa. Se si tratta di una casa indipendente, economicamente il suo valore cresce, sia per i costi di costruzione e la grandezza, sia per la libertà che ne deriva per il proprietario. Se la casa indipendente fa parte di complessi tipo “villette a schiera”, il valore economico della casa scende. Se si tratta invece di una casa bifamiliare, significa che gli appartamenti presenti sono due: i vantaggi sono quelli di non dover gestire rapporti spesso difficili con dei condomini, ma ovviamente non ci sono tutti i vantaggi di una casa completamente indipendente.

Se si tratta in un condominio, il prezzo dovrebbe risultare più basso. Questa affermazione comunque non è sempre vera, in quanto soprattutto nelle città, il prezzo delle case dipende soprattutto dalla loro posizione e spesso nel centro non esistono più case indipendenti per via della penuria di spazio, ma solo appartamenti, che data però la loro posizione geografica, possono costare anche molto di più di una casa indipendente in periferia. La zona geografica in cui si trova la casa è uno dei fattori più rilevanti per definirne il prezzo. Questo fattore è determinato da criteri quali il territorio su cui è costruita; l’importanza turistica del luogo, l’eventuale vista panoramica; il grado di vicinanza con la città, il quartiere, se la casa si trova in città (periferico, centrale, semi-centrale, periferico ma ben collegato, etc); i servizi più vicini come trasporti, supermercati, strutture per il tempo libero, etc, la frequentazione abituale della zona.

Spesso per ogni zona geografica, è valutato un “prezzo al metro quadro”, cioè il costo medio di un metro quadrato di casa in quella stessa zona. Un altro fattore che pesa tantissimo sul prezzo finale di una casa è la sua grandezza. Il criterio più importante e più valutato è la superficie della casa, cioè i metri quadrati. Questo è un elemento a cui bisogna prestare attenzione, soprattutto se stiamo acquistando una casa e ci sono fra noi e il proprietario degli intermediari: bisogna pretendere di sapere la differenza tra i metri quadri calpestabili e i metri quadri totali della casa che ci viene offerta. Se una casa possiede anche altre superfici annesse, ovviamente è valutata economicamente di più.

Il garage è una di queste superfici ed essendo un elemento molto importante per evitare di subire furti di auto o moto, aggiunge molto valore alla casa stessa. La presenza di un posto auto all’interno di un cortile è importante, anche se non viene valutata quanto quella di un garage, soprattutto se ci si trova in città e i parcheggi esterni scarseggiano. La cantina è un’altra superficie che aggiunge valore alla casa, anche a seconda di quanto è grande, poiché è uno spazio ulteriore in cui poter riporre oggetti, mobili, etc. Un altro criterio importante per la valutazione della grandezza di una casa è il suo volume, quindi la sua cubatura. Importante è infatti l’altezza complessiva della casa, poiché se supera una certa dimensione, la casa risulta soppalcabile, se invece è inferiore a un certo valore, quindi ci troviamo in una mansarda, non è sfruttabile come una casa a tutt’altezza. Tra le altre cose da tenere in considerazione vi è lo stato delle facciate esterne, lo stato interno della casa (pavimenti, sanitari, infissi, porte e finestre) e degli impianti: impianto di riscaldamento, impianto elettrico, tubature dell’acqua.