(Shutterstock.com)

Organizzare il frigorifero e disporre correttamente gli alimenti permetterà di risparmiare ed evitare sprechi

Non tutti sanno che il frigorifero ha delle specifiche caratteristiche che determinano la corretta posizione dei cibi al suo interno. Molto spesso infatti, gli alimenti sono inseriti in maniera casuale nei diversi scompartimenti, senza tenere presente alcuni accorgimenti che ne permetterebbero una migliore conservazione.

Innanzitutto è bene separare cibi diversi, cercando di prevenire eventuali gocciolamenti di un cibo sull’altro, in modo tale da evitare contaminazioni.

All’interno dell’elettrodomestico, la temperatura non è uniforme; la parte più bassa è più fredda rispetto a quella superiore, poiché l’aria calda tende a salire, mentre quella fredda a scendere. Seguendo questa logica, inseriremo nella parte superiore del frigorifero cibi cotti ed avanzi, da consumare in breve tempo (facendo attenzione a non riporli nel frigorifero quando sono ancora caldi). Subito sotto, sistemeremo i salumi, il latte, le uova e dolci. Nel ripieno ancora inferiore, la carne e il pesce crudo; questa parte risulta essere la più adatta a conservare cibi delicati, che hanno bisogno di una buona refrigerazione.

Nei cassetti si andranno ad inserire la frutta e la verdura cruda, in modo tale da mantenere una temperatura più alta rispetto al resto del frigorifero ed evitare così un freddo eccessivo, che ne altererebbero la consistenza e il gusto. Lo sportello è la zona più calda e maggiormente soggetta a sbalzi termici, visto che si tratta della zona di apertura; si andranno a sistemare qui le bevande, il burro e le salse, che non necessitano di una grande refrigerazione.

È inoltre importante tenere presente che un frigorifero troppo pieno avrà difficoltà a refrigerarsi perché l’aria avrà poco spazio per circolare. Attenzione poi alla formazione di ghiaccio sulle pareti, perché se presente, sarà necessario sbrinare l’elettrodomestico.

Queste semplici regole permettono di organizzare il frigorifero in maniera efficiente, evitando contaminazioni, cibi andati a male prima del tempo e quindi inutili sprechi. Oltre alla posizione degli alimenti del frigo, ci sono anche altri accorgimenti da tenere in considerazione, come la posizione del frigorifero, la sua corretta temperatura e il tipo di alimenti che non devono essere inseriti al suo interno.