Come utilizzare i piattini scompagnati di tazzine da caffè o tè

Spesso ci sono elementi domestici che possono essere utilizzati per funzioni diverse dalla loro originale destinazione d’uso. Ci sono alcuni componenti dei servizi da caffè e da tè che di frequente, complice un movimento maldestro, una caduta accidentale, rimangono scompagnati. In particolare quando a resistere sono i piattini che si accumulano nel tempo, mentre si perdono intere tazze e tazzine. La soluzione tuttavia non è disfarsene ma dargli una seconda occasione. Per un utilizzo creativo e allo stesso tempo funzionale.

I piattini per vasi di piante grasse

La presenza di piante all’interno della casa è di grande beneficio. Le piante grasse sono particolarmente indicate per gli spazi destinati allo studio e all’home office. Specie ora che è sempre più frequente il prolungamento del lavoro nell’ambiente domestico sarebbe ideale migliorare gli spazi ricorrendo alla presenza di verde. I piattini avanzati dal vostro servizio da caffè potrebbero fungere da perfetti piattini per vasi di piante di piccole dimensioni. Centellinate l’acqua quando innaffiate naturalmente (anche perché le piante grasse ne richiedono piccole quantità).

I piattini da tè all’ingresso come svuotatasche o sul comò per i gioielli

Riservate i piattini di maggiore diametro come svuotatasche per l’ingresso di casa oppure per poggiare i gioielli che avete indossato prima di riporli nel portagioie. I piattini sono anche un contenitore pratico per chiavi, monete o altri oggetti di piccolo taglio che vanno tenuti alla portata (tipo una vite o un tassello da posizionare) e che non vanno dimenticati in luoghi remoti né tantomeno persi.

I piattini come portasaponetta in bagno

Un’altra idea su come rendere utile un piattino è di usare questo oggetto apparentemente decorativo per riporre una saponetta in bagno. Le saponette sono una valida e talvolta più ecologica alternativa ai detergenti liquidi perché la loro produzione mette in circolazione meno rifiuti, soprattutto meno plastica. L’idea è di scegliere un piattino/vassoio abbastanza grande e ricavare una collocazione sul lavandino del bagno in modo che sia a portata di mano e che il suo uso risulti agevole.

Ti potrebbe interessare

La seconda vita degli oggetti: i foulard come accessori

La seconda vita degli oggetti: il riuso versatile del vassoio

La seconda vita dei tessuti: riciclare i tovaglioli di stoffa

La seconda vita degli oggetti: la scatola di latta