Riuso della scatola di latta

La scatola di latta ha un suo fascino, retrò e accattivante. Ha scandito con la sua presenza su larga scala la produzione alimentare e industriale diventando un oggetto cult e simbolico tanto che nella Pop Art rappresentava in modo iconico alcune caratteristiche inconfondibili della società di massa.
La sua storia e le origini sono molto antiche: un uso rudimentale della latta avveniva già in Boemia nel Seicento. La tecnica di produzione venne perfezionata in Gran Bretagna nel secolo successivo fino a raggiungere la fabbricazione di prodotti ottimi e maggiormente resistenti grazie all’innovazione nei processi produttivi. Una rapida diffusione del prodotto si ebbe durante la Rivoluzione Industriale, in epoca vittoriana, e nel tempo gli Stati Uniti ne divennero il produttore mondiale.
In casa le scatole di latta possono essere riutilizzate per tante funzionalità.
Le si potrebbero anche usare per un fare un regalo meno scontato.

La scatola di latta in cucina

Nel cuore della casa una scatola di latta può essere utile e decorativa. È ideale per contenere i frollini e i biscotti senza crema. Un altro impiego è quello per il caffè: ne conserva l’aroma e la fragranza. Lontano da fonti di calore la scatola può essere utilizzata per la frutta secca, a guscio, magari riposta in cantina o in un armadietto esterno (sul balcone o in giardino).
Altri alimenti da contenere in scatole di piccole dimensioni sono caramelle o cioccolatini.
Un’idea per personalizzare un regalo è di preparare delle praline o dei dolci da consumare in breve tempo e riporli in una bella scatola di latta anziché in un vassoio di carta ordinario.

La scatola di latta in camera da letto

In camera da letto la scatola di latta può avere una sua destinazione d’uso. Sul comò per contenere gioielli. Nei cassetti per diventare punto di raccolta di calzini. Nella camera dei bambini può essere utile per raccogliere tutti quei minuscoli pezzi di giochi che spuntano da ogni angolo per educare i bambini a ricombinarli oppure disfarsene se inutili. La scatola di latta può persino diventare un gioco immaginario per stimolare la creatività, inventare storie, far uscire personaggi inventati e immaginare posti lontani.

La scatola di latta in bagno

Anche nel bagno il riuso di una scatola è adattabile a questo ambiente. Per i farmaci, come organizer di trucchi, creme e altri prodotti per l’igiene personale.

Idee alternative

Che dire poi di una scatola di latta come portalettere? Base per un set di piante grasse? Raccoglitore di gomitoli, aghi e filo da cucito? Contenitore per l’home office di graffette, post-it e quant’altro? La scatola di latta potrebbe servire anche per raccogliere prese, arnesi da giardinaggio e oggetti di uso pratico.
Insomma è un evergreen il cui riuso aiuta a organizzare meglio la casa e allo stesso tempo la abbellisce.

Ti potrebbe interessare

La seconda vita degli oggetti: i foulard come accessori
La seconda vita degli oggetti: il riuso versatile del vassoio
La seconda vita degli oggetti: piattini scompagnati
La seconda vita dei tessuti: riciclare i tovaglioli di stoffa