vetri acqua condensa
(Shutterstock.com)

Come evitare la condensa in casa? Vediamo quali sono i trucchi più efficaci e cosa fare per eliminarla del tutto.

La condensa in casa non è solo fastidiosa, ma anche poco salutare. Pur essendo un fenomeno naturale, rende l’ambiente favorevole al formarsi e proliferare di micro-organismi (come muffe e funghi) e batteri. I vetri appannati e le pareti bagnate/umide, pur se conseguenti, sono il problema minore. La condensa si origina a causa degli sbalzi di temperatura a cui è soggetta l’aria. Nel momento in cui la temperatura si innalza, l’aria assorbe vapore acqueo e si espande. Invece, quando la temperatura si abbassa, il vapore viene rilasciato e, a contatto con una superficie più fredda, si trasforma in gocce di acqua.

E’ fondamentale, quindi, eliminare la condensa o, ancora meglio, evitare che si formi. Innanzitutto, è consigliato non stendere il bucato in casa. Anche se in inverno è difficile far asciugare i panni all’aria aperta, è sempre meglio lasciare che la natura faccia il suo corso. Se proprio non potete farne a meno, aumentate il ricambio di aria o chiedete aiuto a un deumidificatore. Quest’ultimo è in grado di abbattere parte dell’umidità della stanza e, come se non bastasse, fornisce acqua distillata, ottima per il ferro da stiro.

donna muffa parete
(Shutterstock.com)

Come evitare la condensa in casa?

Per evitare che si formi la condensa in casa è fondamentale aprire le finestre con una certa regolarità. Ad esempio, mentre cucinate dovete avere l’accortezza di fare arieggiare gli ambienti. Stessa cosa dopo la doccia o quando utilizzate il ferro da stiro. Se siete impossibilitati ad aprire le finestre, usate un aeratore. Così facendo eviterete l’accumulo di acqua e, di conseguenza, umidità.

E’ fondamentale ridurre al massimo la presenza delle piante. Unica eccezione per la sanseveria o lingua di suocera, che può essere piazzata anche in camera da letto. In sostanza, per evitare la condensa dovete mantenere la casa ad una temperatura sui 20°e l’umidità attorno al 45% e ricordarvi di areare i locali più volte al giorno. In casi estremi, optate per un deumidificatore.