donna scarpe mano occhio
(Shutterstock.com)

Come allargare le scarpe? Vediamo quali sono i trucchi più efficaci, che si possono fare tranquillamente a casa a costo zero.

Le scarpe strette sono importabili, ne va del benessere del piede. Eppure, può capitare a tutti di acquistare un paio di calzature troppo precise. Invece che ricorrere all’aiuto del calzolaio, oppure gettarle nell’angolo più buio della scarpiera, potete provare ad allargare le scarpe con alcuni trucchetti efficaci e a costo zero. Se sono di pelle o di camoscio si può chiedere aiuto al phon. Grazie al calore, infatti, le scarpe cederanno. Una sola accortezza: appena scaldate dovete indossarle, camminarci per un po’ e tenerle ai piedi anche da fermi. Se sono di pelle ricordatevi di lucidarle perché l’aria calda potrebbe averle rese opache, mentre se di camoscio vi basterà spazzolarle.

Un altro metodo efficace consiglia di riempire di acqua dei sacchetti per congelare e infilarli nelle scarpe (tutte tranne quelle di camoscio). Dopo di che, mettete le calzature all’interno di una busta e riponete il tutto in freezer per qualche ora. In questo modo, l’acqua si ghiaccerà e, crescendo di dimensione, andrà ad allargare le scarpe. Anche in questo caso, una raccomandazione: toglietele dal freezer e fatele asciugare alla perfezione all’aria aperta. Sono gli stivali ad essere troppo stretti? Riempiteli con i chicchi di grano o di avena e poi versateci dentro l’acqua. I semi, se lasciati agire tutta la notte, si gonfieranno e faranno un ottimo lavoro. Ovviamente, prima di indossarli devono essere completamente asciutti.

donna piedi scarpe
(Shutterstock.com)

Come allargare le scarpe: trucchi efficaci e a costo zero

Per allargare le scarpe è efficace anche la patata. Mettetene una grande, pelata e avvolta in uno strofinaccio all’interno delle calzature, facendo in modo che siano ben strette. Lasciate agire tutta la notte e il danno dovrebbe essere riparato. In alternativa, tranne che sul camoscio, utilizzate i fogli di giornale umidi per riempire le scarpe e tenete ‘in posa’ per qualche ora.

Se questi metodi non hanno funzionato dovete necessariamente chiedere aiuto al calzolaio, che provvederà ad usare appositi arnesi ed uno spray ad hoc. Generalmente, si tratta di un servizio non proprio economico, quindi fatevi ricorso soltanto se la scarpa è di valore. In caso contrario, ci sono i mercatini di seconda mano che vi consentiranno di non buttare il prodotto e contribuire all’economia circolare.