porte-vintage-per-un-arredamento-sostenibile
Shutterstock.com

Come riutilizzare al meglio, e in tanti modi diversi,  porte vintage per un arredamento sostenibile

Quando una porta è troppo vecchia e malandata si sostituisce. Oppure, quando vogliamo riarredare casa, anche le vecchie porte possono essere cambiate, non è vero? Ma che fare con tutte quelle che ci sono rimaste accatastate in casa? Possono trasformarsi in porte vintage per un arredamento sostenibile.

Beh, le porte vintage, per così dire, possono essere riutilizzate come tavolini. Da posizionare in salotto, perché no?! Se la porta vintage in questione è fatta con un buon legno, resistente, avrete trovato il vostro nuovo tavolo! Perché andarlo a comprare in un negozio dedicato quando potete farlo in casa?

Una volta che avete creato il tavolo vi servirà una poltrona, giusto? Bene, allora non vi resta che darvi da fare con le altre porte che vi sono rimaste dai lavori di ristrutturazione delle vostre quattro mura, e trasformarle in comode poltrone di legno, con qualche cuscino morbido qua è la. Mi raccomando, però, se non siete esperti di bricolage, chiedete a qualcuno che se ne intende davvero, onde evitare spiacevoli incidenti!

Una porta come specchio? Certo, è possibile! Montatelo sulla vostra porta vintage e il gioco è fatto. Starà benissimo in camera da letto, in corridoio o in salone, insomma potrete posizionarlo dove meglio credete.

A proposito di letto, con la porta si può creare anche una testiera molto chic. Più è antica la porta è meglio sarà. Un tocco elegante e vintage che, sicuramente, valorizzerà la vostra zona notte, garantito!

Questa prima tappa nel magico mondo del riuso e riutilizzo delle vostre porte vintage per un arredamento sostenibile è terminata. Ma non temete, perché il viaggio è appena iniziato e nel prossimo articolo troverete altri utili consigli su come riutilizzare le vostre vecchie porte. Stay tuned!