portasciugamani-a-km-zero-per-una-casa-sostenibile
Shutterstock.com

Con i materiali riciclati si può creare davvero di tutto, anche portasciugamani a km zero per una casa sostenibile

In casa tutto può essere utilizzato più di una volta. Anche le cose a cui diamo poca importanza possono tornarci molto utili. Non mi stancherò mai di dirlo: “Cercate di buttare via il meno possibile, conservate più oggetti che potete perché, un giorno, potrebbero essere fondamentali per risolvere questa o quella situazione e creare, ad esempio, portasciugamani a km zero per una casa sostenibile”.

Un modo semplice per realizzare un portasciugamani a km zero e, allo stesso tempo molto chic, è quello di usare le grucce. Le stampelle in cui si appendono i vestiti, per capirci. In questo caso, dovrete installarle sulla parete del bagno e al posto dei vestiti terranno appesi gli asciugamani. Semplice, veloce e, soprattutto, ecosostenibile!

Un’altra cosa che potete appendere al vostro muro del bagno sono dei sassi. Sì, avete capito bene. Dovrete incollarli bene sulla parete e, mi raccomando, che siano, più o meno, tutti della stessa misura.

Anche dei semplicissimi sandali possono trasformarsi in portasciugamani fai da te. In che modo? Basta soltanto incollare le vostre vecchie calzature, che non mettere più, applicare dei ganci et voilà! Un’altra maniera creativa, sostenibile e a costo zero per dare vita ad un oggetto utile e unico nel suo genere.

Se invece siete dei vecchi “lupi di mare” e vi è avanzata un po’ di corda nautica che non volete buttare ma, allo stesso tempo, non sapete come usare, niente paura! Può diventare il vostro portasciugamani. Una volta appesa al muro del vostro bagno, darà quel tocco marinaresco che stavate cercando. Niente male, vero?

Purtroppo, siamo giunti alla fine di questa prima tappa nel magico e affascinante mondo dell’arredamento creativo. Nel prossimo articolo altri utili consigli su come realizzare un portasciugamani a km zero..