(Shutterstock.com)

Riciclare i sacchetti delle bomboniere

Inutile dirlo ma i sacchetti delle bomboniere non sono un oggetto di largo utilizzo. Se ne accumulano svariati e il più delle volte non si sa a cosa destinarli dopo averli scartati. Eppure ci sono diverse possibilità di impiego, non solo personale e domestico, ma anche per fare un presente, dopo che i sacchetti sono stati accuratamente svuotati e lavati.

Uso personale

Nel caso in cui si volesse impiegare per se i sacchetti delle bomboniere ci sono molteplici destinazioni d’uso (considerando, naturalmente, capienza e dimensioni):

  • Porta-trucchi (dal rossetto al fondotinta) per borsa;
  • contenitore da viaggio per detergenti in formato mini;
  • sacchetto per fiori secchi da collocare sui mobili di casa;
  • sacchetto per lavanda per profumare il guardaroba;
  • contenitore per oggetti di piccolo taglio come viti o chiodi;
  • sacchetto per ufficio (per graffette o post-it).

Da regalare

I sacchetti delle bomboniere possono essere anche un’ottima idea regalo. Una volta lavati e stirati, se in tessuto, questi oggetti si possono riciclare e sostituire a bustine e carte per confezionare regali, specie in prossimità di una festa. I sacchetti da regalo devono contenere oggetti di medie e piccole proporzioni ma renderanno il vostro presente più originale.
All’interno i sacchetti in tessuto sono ideali per contenere biscotti. Se vi cimenterete a sfornarne una certa quantità, potrete ripartirli in sacchetti da distribuire nell’arco di breve tempo.
Oltre ai dolciumi (caramelle, torroncini, biscotti fatti in casa) i sacchetti riciclati possono contenere anche regali personalizzati come accessori per acconciature, gioielli etnici oppure qualcosa da destinare alla casa (vale sempre l’indicazione precedente in quanto alle dimensioni): magneti caratteristici, sottobicchieri.

Ti potrebbe interessare

La seconda vita degli oggetti: la scatola di latta
La seconda vita degli oggetti: i foulard come accessori
La seconda vita degli oggetti: il riuso versatile del vassoio
La seconda vita degli oggetti: piattini scompagnati
La seconda vita dei tessuti: riciclare i tovaglioli di stoffa