elastici usati
Shutterstock.com

Come riutilizzare al meglio, e in tanti modi diversi, elastici usati per una casa sostenibile

Anche in questa terza tappa del nostro viaggio all’interno del riuso e riciclo, parleremo degli elastici usati per una casa sostenibile. Siete pronti a partire di nuovo? Sì? Allora allacciatevi le cinture e buon viaggio!

Se non siete dei barman professionisti e non sapete quanto whisky versare nel bicchiere, ma volete fare ugualmente una bella figura con i vostri ospiti, l’elastico vintage può venire in vostro soccorso. In che modo? È semplicissimo, prima guardate su internet la quantità di alcol che deve contenere un bicchiere da cocktail e poi legate il vostro elastico alla giusta altezza, et voilà! Ricordatevi, però, di toglierlo una volta versato il contenuto della bottiglia, giusto per evitare figuracce!

Allo stesso modo, se non volete che lo smalto possa lasciare sbavature, non dovrete fare altro che mettere i vostri elastici vintage sulle dita, a coprire la base dell’unghia. Niente di più facile!

Prima di mettervi lo smalto, il flacone deve essere aperto, giusto? Quando il tappo non vuole saperne di svitarsi, sarà necessario legare qualche elastico attorno, in modo da rendere la presa più salda, e vedete che al primo tentativo riuscirete nel vostro intento.

Siete delle persone avventurose a cui piace viaggiare? In questo momento, è ancora difficile muoversi, ma quando ci si potrà spostare più facilmente, dovrete preparare la vostra valigia. E per farlo correttamente, sarà necessario dare il giusto spazio alle cose. Se volete guadagnare un po’ di spazio nel vostro trolley, basterà soltanto arrotolare i vostri capi da abbigliamento con qualche elastico e il gioco è fatto.

Siamo giunti alla fine di questa terza tappa nel nostro lungo viaggio nel riuso degli elastici usati. Nel prossimo e ultimo articolo, troverete tanti altri consigli su come riutilizzare questi oggetti. Arrivederci alla prossima puntata!