collant vintage
Shutterstock.com

Come riutilizzare al meglio, e in tanti modi diversi, collant vintage per un arredamento sostenibile

Se avete la casa piena di vecchi collant ma non volete buttarli via, ho io la soluzione che fa al caso vostro: collant vintage per un arredamento sostenibile.

I vostri collant vintage possono tornare molto utili, ad esempio, per lucidare l’argenteria. Eh già, proprio così. Non c’è bisogno di utilizzare nessun prodotto o composto chimico, basta solo sfregare, con tutta la forza che avete, il vostro vecchio e logoro collant sulla vostra argenteria e, in un batter d’occhio, tornerà come nuova. I collant possono essere usati anche per fare risplendere oro e ottone.

In casa, gli elastici per capelli non bastano mai? Niente, paura in vostro soccorso possono venire i collant. Ebbene sì, le vostre calze possono trasformarsi anche in elastici per legare i capelli. Dovrete solo tagliarli e realizzare delle striscioline.

Non avete bisogno di elastici, perché, da tempo, avete deciso di portare i capelli corti o di capelli non ne avete affatto? Non c’è problema, i collant potranno sempre diventare dei segnalibri o ferma agenda, perché no!? Dovrete solo pensare bene a quello che vi può servire in un dato momento e usare il collant a quello scopo.

Un’altra cosa che i collant vintage possono legare oltre ai capelli, sono i sacchetti della spazzatura. Più precisamente sono adatti per fermare quei sacchetti che non vogliono stare al proprio posto. Per risolvere questa problematica, dovrete solo ritagliare dal collant una striscia e avvolgerla intorno al sacchetto della pattumiera.

Questi sono solo alcuni consigli per riutilizzare i vostri vecchi collant. Nel prossimo articolo ne troverete altri, quindi vi do appuntamento alla prossima punta di questo nostro viaggio nel magico mondo del riuso e del riciclo.