collant antichi
Shutterstock.com

Come riutilizzare al meglio, e in tanti modi diversi, collant antichi per un arredamento sostenibile

Ahimè, siamo arrivati all’ultima tappa di questo nostro viaggio l’interno del riciclo dei vecchi collant. In questo articolo, troverete altri utili consigli per trasformare i vostri collant antichi per un arredamento sostenibile. Siete pronti per questo ultimo sprint? Bene, allora non ci resta che ingranare la marcia e continuare il tour.

Con i vostri collant antichi potrete, ad esempio, impregnare il legno. Ebbene sì, basterà solamente arrotolare la vostra calza per creare una spugna, a cui dovrete aggiungere un po’ di impregnante e il gioco è fatto. Facile, no? In questo caso l’operazione va fatta indossando dei guanti di gomma per proteggere le mani.

Se avete il pollice verde e potete contare su un piccolo orticello, i collant usati possono fare al caso vostro. In che modo vi state chiedendo? Semplice, possono fungere da involucro protettivo per i vostri ortaggi. In questo modo non dovrete utilizzare alcun tipo di diserbante chimico. Tutto naturale, green e bio!

Rimanendo nell’orto o, se preferite, in giardino, i vostri collant antichi possono venire in aiuto alle vostre piante. Proprio così, il classico “bastone della vecchiaia”. Saranno davvero utili per evitare che possano, in qualche modo, piegarsi su se stesse a causa del vento, e quindi delle intemperie ma anche e, soprattutto, per il peso dei frutti o dei fiori.

Un’altra cosa che potete fare con i vostri collant vintage è decorare dei vasi, contenitori di vetro o porta candele, insomma tutti i soprammobili che vi vengono in mente. Niente male come idea, che ve ne pare?

Il nostro viaggio all’interno del riciclo dei vecchi collant è giunto al termine, ma voi potrete iniziarne altri, usando un po’ di creatività che, oltre alla necessità, aguzza anche l’ingegno!