carta-da-regalo-a-km-zero-per-un-natale-sostenibile
Shutterstock.com

Con i materiali riciclati si può creare una carta da regalo a km zero per un Natale sostenibile

Quando arriva il fatidico momento di scartare i regali per alcuni (forse sarebbe meglio dire per tutti), è una vera tortura. Ma il bello (se vogliamo chiamarlo così), viene dopo e cioè quando ci si deve armare di santa pazienza con la carta e i nastri per impacchettare il nostro presente. Insomma, una vera impresa. Anche questo momento, però, può essere divertente e creativo. Come? Semplicemente, con la carta da regalo a km zero per un Natale sostenibile.

Se vogliamo dare al nostro pacco un po’ di carattere, si potrebbe usare la carta di giornale. Quella dei quotidiani va benissimo, o anche delle riviste patinate può andare bene, perché no?! L’importante è che sia adatta allo scopo. Al posto del nastro un po’ di spago per conferirgli quel tocco vintage ed ecco la vostra carta da regalo a km zero.

E della carta del pane ne vogliamo parlare? Resistente, semplice e sempre di moda. Nastri e fiocchi colorati (che avrete sicuramente conservato dal Natale scorso), completeranno l’opera.

Per rendere speciale il vostro regalo, al posto dei soliti nastri, potreste applicarci sopra dei pon pon fatti a maglia. Un’idea davvero creativa, che trasformerà il vostro pacchetto in qualcosa di unico e green.

Anche i contenitori di cartone delle uova potrebbero essere utili per i vostri regali a km zero. Qualcosa di piccolo come anelli, piccoli ciondoli, orecchini o qualcosa di goloso come cioccolatini o pasticcini (magari fatti in casa). Insomma, tutto quello che vi viene in mente, l’importante che riesca a contenerli. Legate il vostro pacchettino con un bel nastrino sgargiante e mettetelo sotto l’albero.

Come avete visto non si deve per forza comprare della carta da regalo, spendendo tanti soldi. A volte, basta solamente guardarsi intorno per realizzare una carta da regalo a km zero.