calzini vintage
Shutterstock.com

Come riutilizzare al meglio, e in tanti modi diversi, calzini vintage per una casa sostenibile

Avete i cassetti pieni di calzini che non volete buttare via? Beh, in questo caso la soluzione è sola una: calzini vintage per una casa sostenibile.

Anche i calzini vintage possono essere riutilizzare in un sacco di modi diversi. Ad esempio, potete trasformarli in scaldapolsi. Proprio così, basterà solamente tagliare il piede e il tallone del calzino, farci passare il pollice in maniera che tutto rimanga al proprio posto e infine ricucire. Potete usare lo stesso procedimento anche per creare uno scaldamuscoli. Facile no?

Un’altra maniera di usare i vostri vecchi calzini è quella di farli diventare dei pupazzetti per i vostri bambini. Basterà infilarci la mano dentro, decorare il calzino con occhi, naso, bocca, capelli, baffi e il gioco è fatto!

E se vi dicessi che i vostri calzini vintage potrebbero diventare anche dei fermacarte? Ebbene sì, dovrete soltanto mettere all’interno un sasso (che sia il più regolare possibile, mi raccomando), e ricucire entrambi i lati. In un batter d’occhio avrete dato vita al vostro fermacarte fatto in casa.

Se, invece, avete finito gli stracci per pulire ma non avete nessuna voglia di andarli a comprare, i calzini possono venire in vostro soccorso. Sono molto utili per spolverare e lucidare, insomma non avrete di che pentirvi!

Nel prossimo e ultimo articolo, troverete altri utili consigli su come riutilizzare i calzini vintage per una casa sostenibile. Stay tuned, mi raccomando!